(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

Picchiato selvaggiamente nel cuore di Sesto. Accerchiato e aggredito in piazza Petazzi, una vicenda inaccettabile e di una gravità  estrema. E se ci fosse scappato il morto?

Share

Picchiato selvaggiamente nella piazza più "importante" della città. E non nel cuore della notte o all'alba, ma verso le 23.30, dopo che aveva posteggiato l'auto per far rientro a casa.
La vittima è un ventenne sestese e il fatto è accaduto in piazza Petazzi, proprio davanti alla Basilica di Santo Stefano. Ad agire sarebbero state più persone, quasi certamente di origine sudamericana, che avevano in mano bottiglie di vetro. Hanno colpito più volte, senza motivo, il giovane ferendolo anche sul volto, per poi dileguarsi.
Poco ci interessa se quei signori fossero ubriachi, quello che conta è l'effetto.
Una vicenda gravissima. E ancor più grave perchè accaduta nel cuore di Sesto.
Sia chiaro, avremmo scritto lo stesso se l'aggressione si fosse verificata al Restellone, Cascina Gatti o Rondinella, ma il fatto che il Far West si sia scatenato nella piazza più "importante" di Sesto assume un significato ancor più forte.
Non vogliamo fare facile popolusimo, ma non possiamo neppure star zitti davanti a quello che reputiamo un fatto di una gravità estrema.
Una sola domanda a chi legge e a chi governa Sesto e il Paese: e se quel ragazzo fosse morto?

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 13 Ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio