(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

Nuovi profughi a Sesto, ecco la nota ufficiale dell'Amministrazione comunale.

Share

I Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni giovedì 18 maggio 2017 sigleranno il Protocollo sui richiedenti asilo con la Prefettura di Milano e Città Metropolitana.Obiettivo: garantire una distribuzione equilibrata tra i diversi Comuni delle persone richiedenti la protezione internazionale.Il protocollo, se da un lato renderà effettivi gli obiettivi del Piano definito dal Ministero degli Interni, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) dando attuazione allo SPRAR, dall'altro permetterà ai Comuni interessati di avere un ruolo nelle decisioni da prendere e di sentirsi coinvolti nel percorso, ottenendo una riduzione del 50% della quota di richiedenti asilo da accogliere prevista dal Piano proporzionata alla popolazione residente.Il Protocollo, che avrà durata fino al 31 dicembre 2018, è a salvaguardia dei Comuni, chi non lo sottoscriverà non sarà esentato ed escluso dall'accoglienza dei richiedenti asilo e non avrà la riduzione del 50% della quota.Con la sottoscrizione i Comuni si impegnano ad accogliere gradualmente sul proprio territorio, entro il 31 dicembre 2017, le persone richiedenti asilo in collaborazione con le associazioni del terzo settore e le organizzazioni sociali.Per i 6 comuni del Nord Milano complessivamente il numero di richiedenti asilo da accogliere sarà di 365 contro i 730 previsti dal Piano Ministero-ANCI, indicativamente così ripartiti: Bresso 36, Cinisello Balsamo 102, Cormano 28, Cusano Milanino 26, Paderno Dugnano 64 e Sesto San Giovanni 111. Questi numeri sono comprensivi delle persone richiedenti asilo già presenti nei Comuni.Altro compito che spetterà ai Comuni è quello di collaborare attivamente con le associazioni del terzo settore e le realtà coinvolte nel progetto di accoglienza, anche per reperire unità abitative di soggetti pubblici o privati con idoneo contratto di locazione.In quest'ottica di collaborazione, ci permettiamo di sottolineare la necessità di ridurre il numero di richiedenti asilo presenti nell'HUB di Bresso (ad oggi unico presente nella nostra regione) portandolo alla massima capacità di accoglienza dei container. In tal modo si potranno completamente eliminare le tende che non consentono un soggiorno dignitoso, come più volte richiesto nei vari incontri che si sono succeduti in Prefettura.

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 18 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio