(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

La Lega e Salvini sfondano a Sesto trascinati da un clamoroso consenso di Silvia Sardone. Male Forza Italia e grillini, bene il PD

Share


La Lega e' primo partito staccando di gran lunga tutti gli altri di centrodestra anche a Sesto San Giovanni, l'ormai sempre più ex Stalingrado d'Italia. Il Carroccio ottiene 11.850 preferenze con il 34% dei voti, lasciando Forza Italia ad un magro 7,73% con 2.687 preferenze. Il fortino della sinistra era gia' stato infranto nel giugno 2017, quando l'attuale sindaco Roberto Di Stefano aveva conquistato la citta' dopo una ballottaggio con l'uscente Pd Monica Chitto', racimolando il 26,09% dei voti. Di Stefano, ex Forza Italia, si era presentato con una lista unitaria di centrodestra. Due anni fa, tuttavia, Lega e Forza Italia potevano ancora giocare ad armi pari: erano state appena 16 le preferenze con le quali la Lega aveva superato il partito di Berlusconi: i due schieramenti si erano attestati all'8,11% con 2340 voti per Salvini, e all'8,05% con 2.324 voti per Berlusconi. Alle Comunali tuttavia era il Pd a rimanere primo partito, con oltre il 20% dei voti, sebbene la colazione non fosse riuscita a vincere il ballottaggio.
Il Carroccio di Sesto dunque recupera oltre 26 punti percentuali se confrontiamo le Comunali con queste Europee, cannibalizzando sostanzialmente il centrodestra. A recuperare pero' e' anche il Pd, che combatte: conquista infatti il 30% con 10.463 preferenze, recuperando 10 punti rispetto alle amministrative del 2017. Certo, il confronto con le precedenti Europee e' impietoso: nel 2014 a Sesto San Giovanni i 'dem' avevano superato di gran lunga la media nazionale del 40% sfiorando il 47, mentre la Lega era quarto partito con il 7% circa. Il merito del ribaltamento della situazione nella ex Stalingrado d'Italia ha anche risvolti familiari: il sindaco Roberto di Stefano e' infatti il marito di Silvia Sardone, consigliera regionale e comunale a Milano, autentica campionessa di preferenze (oltre 44 mila, delle quali quasi 4.000 solo a Sesto) nella Lega: la consigliera comunale eletta con Forza Italia, e poi passata da indipendente nelle liste del Carroccio, ha infatti conquistato un seggio a Strasburgo con facilita'.

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 27 Maggio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio