(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

"Stadio pieno e gioco spumeggiante. Bravi ragazzi, bravissimo mister Parravicini. Una Pro Sesto da incorniciare". L'analisi a bocce ferme di Roberto Vaini

Share

Erano anni che non si vedevano tanti spettatori allo stadio "Breda", quasi 2.000, di cui 600 venuti da Como con una tifoseria organizzata (400 circa), alquanto rumorosa e con il 'garbo' da ultras. Uno sfondo che nell'insieme ha galvanizzato l'ambiente.

L'arbitro sig. Daniele De Tommasi, venuto da Rieti che ha diretto (molto bene) l'incontro, alle ore 14,35 dà il via, l'entusiasmo collettivo si sprigiona. Coinvolge: sintomo di che sarà una battaglia sportiva tra due big del calcio provinciale intenzionate a conquistare l'alta classifica anche se le prime due della classe (Caronnese e Gozzano) sono piuttosto distanti.

Il cielo è coperto ma non minaccia pioggia. Il terreno di gioco, come sempre, è ben sistemato. Bravo, bravissimo il nostro Dorel!!!

Gli azzurri comaschi battono il calcio d'avvio e immediatamente tentano di contrastare i Biancocelesti con tackle al limite. Questa irruenza non intimidisce i Biancocelesti. Il tempo dedicato allo studio della tattica degli avversari dura soltanto qualche minuto: mister Francesco Parravicini (voto 9) prende le giuste misure che, di fatto, annullano ogni velleità della formazione allenata da Antonino Andreucci.

La Pro Sesto ha disputato forse la migliore partita degli ultimi anni. E', senza forse, la formazione di oggi, dopo i tanti infortuni subiti nel girone d'andata, sia a livello di squadra sia di individualità, dal reparto difensivo molto solido guidato dal capitano Daniele Corti (voto 8) e puntellato dai difensori centrale Matteo Viganò (voto 7) e Alessio Bernardi (voto 7),alleggerito da Andrea Fumagalli e Gilles Duguet e Marco Croce favore delle punte Filippo Guccione, Marco Croce e Luca Di Renzo.

Qualche cenno di cronaca: al minuto 7' la Pro Sesto parte in quarta sulla fascia destra con Duguet, velocemente lo segue Fabio Ficco che calcia di poco sopra la traversa.

Al minuto 11' Duguet tiro teso, assist di Fumagalli (voto 7) a Guccione (voto 8) che sotto-misura fa gol 1-0.

Al 55' gol annullato a Guccione per fuori gioco. Tre giocatori del Como sono ammoniti nell'arco di otto minuti (in totale saranno sei le ammonizioni dei comaschi, due della Pro Sesto). L'arbitro convoca a se i due capitani invitandoli a 'darsi una calmata'.

Secondo tempo è sempre la Pro che comanda. Al minuto 72' azione a tutto campo di rimessa (calcio spettacolo) infine Corti porge un assist a Duguet (voto 8) ed è gol. 2 a 0.

All' 87' il Como rinviene, su tiro proveniente da calcio d'angolo realizza il 2 a 1, testa Sentinelli.

Sui titoli di coda la Pro Sesto realizza la terza rete con Fumagalli: Pro Sesto Como 3 a 1.

La Pro Sesto domina in lungo e in largo. Poteva essere la giornata di goleada. Ma va bene così.
(ROBERTO VAINI).

Formazione: Faccioli, Ficco, Davide Cortinovis, Corti Bernardi Duguet, Croce Di Renzo (79' Branicki) Guccione (83' Martino) Fumagalli. Allenatore Francesco Parravicini.
A disposizione: Bazzano Guanziroli Gazzotti Edarraj Bianco Scapuzzi Campanella.

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 09 Gennaio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio