(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

"Contro l'Ambrosiana la prova che 'ci siamo', ora pensiamo solo al Como". L'analisi a bocce ferme di Roberto Vaini

Share

La vittoria per una rete a due di Valpolicella 'tiene' la Pro Sesto al secondo posto in classica (a tre punti dai Virgiliani) in compagnia dei Lariani e dei Bresciani di Rezzato. E intanto cresce la tensione per il big-match di domenica al Breda dove arriverà proprio il Como. Serve massima concentrazione e grande carattere.
Le prossime tre partite sono una sorta di cartina di tornasole che, ancor prima dell'analisi della gara veronese, intendiamo interpretare, valutare, insieme l'opportunità che potrebbe manifestarsi.
Domenica prossima al Breda arriva il Como, primo big mach, la successiva trasferta in val Brembana contro il Villa D'Almè (squadra con propositi di alta classifica) e poi il secondo 'grande' big match al Breda di mercoledì alle ore 14,30! contro il Mantova. Ma, ahinoi, mercoledì è un giorno feriale e con l'aggravante dell'orario? Questa "combinazione" certamente punisce nell'insieme: molti tifosi non potranno assistere alla gara; l'incasso del tutto esaurito mancherà ma soprattutto lo stimolo del pubblico. Nel frattempo, dobbiamo però impegnarsi a far nostro il primo 'big mach', e poi si vedrà.
Una nota che ci fa credere che quest'anno la Pro Sesto può lottare per la conquista dello scudetto. La Società è solida; l'organico è altrettanto di primordine: in tal senso dobbiamo dar merito alla dirigenza di aver predisposto una rosa molto ampia. E' notizia di questi ultimi giorni l'ingaggio del 29enne centrocampista bergamasco Leo Di Ceglie - 118 partite in serie C - e dell'attaccante 'sestese' Adriano Marzeglia di 32 anni, alto 193 cm (93 gol all'attivo), che ha militato in serie C e D.

Qualche cenno di cronaca: Ambrosiana VR vs Pro Sesto 1 a 2. Quarta vittoria di seguito della Pro Sesto.

Come pioveva. Alla presenza di un centinaio di persone, metà erano sestesi tuti con l'ombrello spalancato, mentre sul campo con fondo sintetico i giocatori scivolavano. Ovvio che non è stata una partita combattuta.

Al minuto 32' Cristian Bertani (voto 7) realizza il primo vantaggio: riceve la palla al limite dell'area, sveltamente inventa un tiro a giro e insacca: 1 a 0. Ma al minuto 41 l'ex Tonani pareggia: trasforma in gol un calcio di rigore: 1 a 1. Al minuto 45 ancora Tonani si fa notare: colpisce l'interno del secondo palo.
Secondo tempo: La Pro Sesto rientra col piglio giusto, al 74' Luca Scapuzzi realizza il gol 2 a 1. (ROBERTO VAINI).

La formazione: Vettorel; Baggi, Raffaglio, Croce, Viganò, Bugno (57' Bernardi, Duguet (dal 70 Romano),
Gualdi, Bertani (dal 89'), Guccione, Scapuzzi (dal 84 Di Ceglie). Allenatore sig. Frncesco Parravicini.

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 31 Ottobre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio