(IN) Netweek

SESTO SAN GIOVANNI

"Archiviamo subito Gozzano e pensiamo a vincere la gara di domenica con l'Oltrepò". L'analisi a bocce ferme di Roberto Vaini

Share

Il compito dell'allenatore è organizzare la tattica di gioco della propria squadra, secondo le caratteristiche dell'avversario di turno.
Il Gozzano contro la Pro Sesto ha preparato la partita - secondo la mia interpretazione - con due tattiche di gioco: mostrare i muscoli e l'utilizzo verticale del contropiede.
L'azione del contropiede è sincronismo tattico; caratteristica peculiare di un gruppo ben affiatamento e la squadra novarese l'hanno dimostrato in più occasioni con proprietà e spettacolarità.
Mentre far 'mostrare i muscoli', caro allenatore, nel gioco del calcio non è un'arte; è concesso da regolamento l'impatto fisico fra spalle ma non i fallacci (uso un eufemismo). Questo tipo di 'provocazioni' muscolari non c'è piaciuto, ci hanno fatto persino paura: al minuto 6' su Guccione, al 33' un intervento da cartellino rosso (secondo me e non solo) ai danni del nostro portiere ancorché 'accovacciato' con il pallone tra le braccia; intervento ripetuto al quarantanovesimo minuto.
Certo che, con un direttore di gara (voto 4) spesso distante dalle azioni di gioco e malamente aiutato dal guardalinee (voto 3) corrente la tribuna centrale, la partita è stata in pratica falsata.
Gozzano vs Pro Sesto 1 a 0. Gol al minuto 4 del secondo tempo di Riccardo Capogna su ribattuta a terra del nostro portiere in piena mischia.
Primo tempo equilibrato; la Pro Sesto si muove abbastanza bene a centro campo, tuttavia si 'scopre' sulle ripartenze dei locali e al minuto 17' Riccardo Capogna colpisce un palo. 30' falciato Fumagalli intervento del medico e dopo due minuti rientra in campo. Al 33 e 47,' come già sopra scritto, fallaccio su il nostro portiere Diego Faccioli. Il secondo tempo la Pro Sesto si sgrana. Al minuto 42' reclama un calcio di rigore: causa stop di mano in piena area ma l'arbitro lascia perdere? Non è ?giornata! Archiviamo questa sconfitta e concentriamoci sull'Oltrepò Voghera. Vincere significherebbe conqutare i playoff
(ROBERTO VAINI).
Formazione: Faccioli, Viganò Raffaglio Corti (90' Branick), Bernardi (63' Ficco) Viscomi Duguet (72' D'Antoni) Fumagalli (67' Martino) Di Renzo Guccione Scapuzzi. Allenatore Francesco Parravicini.
A disposizione: Coppo, Cortinovis, Guanziroli, Romano, Campanella.

Leggi tutte le notizie su "Sesto Notizie"
Edizione digitale

Autore:snz

Pubblicato il: 10 Aprile 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Lascia un commento:

Pubblico Privato

Titolo

Messaggio